Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Filosofia della mente

Oggetto:

Philosophy of the mind

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
PSI0040
Docente
Alberto Voltolini (Titolare del corso)
Corso di studi
Scienze del corpo e della mente
Anno
1° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Fondamentale
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
M-FIL/05 - filosofia e teoria dei linguaggi
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Nozioni di base di filosofia della mente
Basic notions of philosophy of mind
Mutuato da
Filosofia della mente, laurea magistrale di Filosofia Philosophy of Mind, MA in Philosophy
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il modulo vertera' sul problema della non-esistenza nella filosofia della mente, con agganci all’analogo problema in filosofia del linguaggio. In primo luogo, ci si interroghera' sullo statuto dei cosiddetti termini singolari vuoti, cercando di vedere se esistano effettivamente termini del genere e se tale esistenza sia effettivamente legata ad un atteggiamento ontologico antirealista nei confronti delle cosiddette entita' non esistenti, in particolare, un atteggiamento finzionalista. Poiche' il finzionalismo mette in campo la facolta' dell'immaginazione, ci si occuperà in secondo luogo della caratteristica fondamentale dell'intenzionalità che l'immaginazione paradigmaticamente esemplifica, ossia, la possibile non esistenza dell'oggetto intenzionale, e cercherà di vedere se questa caratteristica comporti o meno un impegno ontologico ad entita' non esistenti e di conseguenza, se essa comporti o meno una riformulazione della nozione di pensiero singolare come pensiero oggetto-dipendente.

The module will be about the problem of non-existence in philosophy of mind, with reference also the analogous issue in philosophy of language. First of all, we will investigate the status of the so-called empty singular terms, by trying to see whether there really are such terms and whether the existence of such terms depends on an antirealist stance about the so-called non-existent entities, notably, a fictional stance. Since fictionalism mobilizes the faculty of imagination, we will moreover deal with the basic feature of intentionality that imagination paradigmatically exemplifies, namely, the possible non-existence of the intentional object. We wll try to see whether this feature entails an ontological commitment to non-existent entities and consequently whether it entails a reformulation of the notion of singular thought qua object-dependent thought.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente dovrà essere in grado di leggere approfonditamente testi filosofici anche in lingua inglese, conoscere ed esporre i principali argomenti a favore delle teorie e dei punti di vista in esame e saperli discuterli criticamente.

The student should be able to scrutizinize philosophical texts also written in English, to know and present the main arguments in favour of the examined theories and views, and to know how to discuss them critically.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Prova orale; possibile attività seminariale

Oral examinations; possible seminarial activity

Oggetto:

Programma

Il modulo vertera' sul problema della non-esistenza nella filosofia della mente, con agganci all’analogo problema in filosofia del linguaggio. In primo luogo, ci si interroghera' sullo statuto dei cosiddetti termini singolari vuoti, cercando di vedere se esistano effettivamente termini del genere e se tale esistenza sia effettivamente legata ad un atteggiamento ontologico antirealista nei confronti delle cosiddette entita' non esistenti, in particolare, un atteggiamento finzionalista. Poiche' il finzionalismo mette in campo la facolta' dell'immaginazione, ci si occuperà in secondo luogo della caratteristica fondamentale dell'intenzionalità che l'immaginazione paradigmaticamente esemplifica, ossia, la possibile non esistenza dell'oggetto intenzionale, e cercherà di vedere se questa caratteristica comporti o meno un impegno ontologico ad entita' non esistenti e di conseguenza, se essa comporti o meno una riformulazione della nozione di pensiero singolare come pensiero oggetto-dipendente.

The module will be about the problem of non-existence in philosophy of mind, with reference also the analogous issue in philosophy of language. First of all, we will investigate the status of the so-called empty singular terms, by trying to see whether there really are such terms and whether the existence of such terms depends on an antirealist stance about the so-called non-existent entities, notably, a fictional stance. Since fictionalism mobilizes the faculty of imagination, we will moreover deal with the basic feature of intentionality that imagination paradigmatically exemplifies, namely, the possible non-existence of the intentional object. We will try to see whether this feature entails an ontological commitment to non-existent entities and consequently whether it entails a reformulation of the notion of singular thought qua object-dependent thought.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

T. Crane, The Objects of Thought, Oxford University Press, Oxford.
A. Everett, The Nonexistent, Oxford University Press, Oxford.
Testi consigliati
A. Voltolini, Finzioni, Laterza, Roma.
A. Voltolini - C. Calabi, I problemi dell'intenzionalita', Einaudi, Torino.
F. MacPherson, “The Philosophy and Psychology of Hallucination: An Introduction”, in Fiona Macpherson & Dimitris Platchias (ed.), Hallucination: Philosophy and Psychology. The MIT Press (2013)

T. Crane, The Objects of Thought, Oxford University Press, Oxford.
A. Everett, The Nonexistent, Oxford University Press, Oxford.
Suggested readings
A. Voltolini, Finzioni, Laterza, Roma.
A. Voltolini - C. Calabi, I problemi dell'intenzionalita', Einaudi, Torino.
F. MacPherson, “The Philosophy and Psychology of Hallucination: An Introduction”, in Fiona Macpherson & Dimitris Platchias (ed.), Hallucination: Philosophy and Psychology. The MIT Press (2013)



Oggetto:

Note

Ricevimento studenti
Lunedì Martedì Mercoledi 14-16 Ricevimento: Martedì 16-18

Reception students
Monday Tuesday Wednesday 14-16 Office hours: Tuesday 16-18

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 16/04/2015 17:05