Vai al contenuto principale

Perché studiare con noi 

Il corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica: Salute e Interventi nella Comunità si costituisce come opportunità formativa per coloro che intendono conseguire una professionalità psicologica in ambito clinico, inteso sia quale processo di sostegno e cura che di promozione e prevenzione. Lo sviluppo delle competenze e conoscenze fondamentali per l'aiuto psicologico agli individui, ai gruppi ed alle comunità ne costituisce l'ossatura fondamentale.

Obiettivi formativi 

L'ordinamento della professione psicologica in ambito clinico è normato secondo due livelli successivi: esercizio della professione psicologica ed esercizio della professione psicoterapica (condiviso con la professione medica). Il corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica: Salute e Interventi nella Comunità si pone il duplice obiettivo di:

  • trasmettere allo studente conoscenze, competenze, capacità di comprensione e tecniche specifiche di diagnosi ed intervento clinico, come anche degli strumenti e delle competenze necessarie per l'intervento di tipo psicosociale, nelle diverse fasi dello sviluppo individuale. tipiche della professione dello psicologo;
  • prepararlo adeguatamente all'eventuale proseguimento della formazione di terzo livello, sia presso scuole di specializzazione post laurea volte al conseguimento dell'abilitazione all'esercizio della psicoterapia, sia verso dottorati di ricerca finalizzati all'acquisizione delle competenze in tema di ricerca cinica.

La laurea magistrale in Psicologia Clinica: Salute e interventi nella Comunità si propone di approfondire la conoscenza e l'utilizzo degli strumenti teorici e metodologici necessari per l'intervento psicologico clinico e per l'analisi, la ricerca e l'intervento psicosociale nei contesti socio-sanitari pubblici e privati.

Il corso magistrale è stato  strutturato con una particolare attenzione agli aspetti applicativi ed esperienziali attraverso la previsione di una congrua mole di attività laboratoriali di approfondimento a scelta dello studente la cui realizzazione sarà in capo a convenzioni specifiche con il SSR. Tali attività verranno attuate privilegiando modalità di lavoro di gruppo, supervisione e tutoraggio nell'utilizzo individuale degli strumenti professionalizzanti proposti.
In generale, la laurea magistrale, così articolata e così ricca di opportunità formative interdisciplinari fra gli insegnamenti a scelta dello studente, fornirà le competenze necessarie per raggiungere i seguenti obiettivi professionali:
- ascolto del paziente e accoglimento della sofferenza psichica;
- valutazione del funzionamento psicologico e psicopatologico ai fini diagnostici e di progettazione dell'intervento;
- conduzione del colloquio clinico e del sostegno psicologico;
- messa a punto di interventi di valutazione, prevenzione e gestione del rischio psicopatologico e sociale, nelle sue varie forme (individuali, familiari e sociali);
- acquisizione delle basi professionali di promozione del benessere individuale e comunitario e della qualità della vita;
- analisi e gestione delle dinamiche relazionali;
- analisi della domanda, della motivazione, delle aspettative degli utenti e degli operatori nei contesti istituzionali;
- progettazione, coordinamento e valutazione di interventi rivolti a pazienti, famiglie, gruppi e istituzioni;
- comprensione della struttura organizzativa sanitaria e acquisizione delle abilità necessarie all'intervento attraverso equipes pluri-professionali.

Si prevede che un laureato con un profilo di questo tipo possa utilmente collocarsi all'interno delle strutture sanitarie e dei servizi psicologici, medici e psichiatrici, delle agenzie private del terzo settore e degli enti pubblici, nel ruolo di psicologo, nonché proseguire la propria formazione di III livello con un'adeguata formazione clinica interdisciplinare. 

Conoscenza e comprensione
La figura professionale che la Laurea magistrale identifica è mirata a soddisfare le richieste che provengono da diversi contesti professionali e organizzativi in cui la funzione di lettura e di intervento clinico sono prioritarie: servizi e strutture ospedaliere, servizi territoriali e di continuità ospedale-territorio, servizi medico-psicologici pubblici e privati, servizi sociali, servizi ed organizzazioni educativo-scolastiche, organizzazioni non lucrative di utilità sociale ed enti locali.
L'impostazione scientifica e didattica è peranto orientata al confronto fra i differenti modelli teorici volti all'ascolto della sofferenza psichica, alla comprensione del paziente e alla relazione clinica e interpersonale, in un modello formativo che integra l'importanza dell'interfaccia fra l'individuo e il contesto con le competenze specialistiche per un intervento a più livelli (individuale, sociale e sanitario). 
I laureati nel corsi di laurea magistrale in Psicologia Clinica: Salute e interventi nella Comunità devono acquisire conoscenze e capacità in più ambiti teorici, progettuali e operativi della psicologia. Il Corso di Studi Magistrale si pone come approfondimento delle conoscenze base acquisite nel corso della laurea triennale, attraverso una prospettiva integrata tra psicologia clinica, psicologia sociale e dello sviluppo, capacità metodologiche, diagnostiche e progettuali.
Per raggiungere tali risultati il corso si propone di utilizzare metodologie didattiche attive - sotto forma di laboratori ed esperienze pratiche sul campo che affiancheranno insegnamenti di preparazione teorica e pratica nei quali verranno utilizzati libri di testo avanzati relativi ai temi d'avanguardia nel campo di studi. Il primo anno di insegnamento è finalizzato a mettere lo studente nelle condizioni di possedere le fondamentali conoscenze per poter operare in ambito clinico. Tali conoscenze si articolano in una formazione teorica nei temi della psicologia dinamica e clinica, della psicologia dello sviluppo, della psicopatologia e della psicodiagnostica e della psicologia dello sviluppo. Tali conoscenze costituiscono la base dell'operare al servizio della persona indipendentemente dai contesti professionali e dai target verso cui è indirizzato l'intervento.


Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Le capacità di applicare conoscenza e comprensione relative all'area includono:
- Capacità di revisionare analiticamente e argomentare criticamente le principali tematiche culturali e scientifiche appartenenti ai settori di riferimento;
- Capacità di realizzare connessioni teoriche tra tematiche appartenenti a settori scientifico-disciplinari differenti per risolvere problemi non familiari (es. relazioni tra eventi mentali ed eventi cerebrali, relazioni tra funzionamento psicologico normale e patologico, etc.);
- Capacità di utilizzare strumenti di tipo sperimentale, psicometrico e statistico;
- Capacità di comprendere l'uso di tali strumenti nella valutazione del funzionamento normale e patologico del cervello umano
La capacità di applicare conoscenza e comprensione viene valutata:
- per ciascun insegnamento o attività didattica, mediante le forme previste di verifica del profitto (esame, prova di idoneità
etc.);
- mediante le relazioni dei docenti dei laboratori;
- mediante la prova finale.

Ultimo aggiornamento: 25/08/2020 14:56

Location: https://www.clinicacomunita.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!