Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:

Dinamiche di gruppo I - Lab

Oggetto:

GROUP DYNAMICS I

Oggetto:

Anno accademico 2015/2016

Codice dell'attività didattica
PSI0418
Docenti
Cristina Campese (Titolare del corso)
Roberta Donninelli (Titolare del corso)
Marta Gianaria (Titolare del corso)
Elena Malaspina (Titolare del corso)
Elena Milone (Titolare del corso)
Nicola Perella (Titolare del corso)
Corso di studi
Psicologia clinica: salute e interventi nella comunità
Anno
1° anno 2° anno
Tipologia
Laboratorio
Crediti/Valenza
2
SSD dell'attività didattica
M-PSI/05 - psicologia sociale
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Da definire
Prerequisiti
Sono necessarie le conoscenze di base relative agli insegnamenti di:
Psicologia Dinamica
Psicologia Clinica
impartite nei corsi triennali di Scienze e Tecniche psicologiche.

It is considered necessary that students possess basic knowledge regarding areas:
- Dynamic psychology
- Clinical psychology
given in three-year courses of Science and Psychological techniques

Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

I laboratori hanno l’obiettivo fondamentale di fornire agli allievi esperienze ed esercitazioni pratiche sulle dinamiche gruppali e sull’utilizzo del gruppo come strumento di lavoro multiprofessionale e multicontestuale negli interventi rivolti all'area dell'età evolutiva.
Si realizzeranno attraverso la proposta di:
•     simulazioni relative a contesti professionali specifici dell'età evolutiva,
•     osservazione e gestione delle dinamiche che si attivano nei contesti gruppali di riferimento del minore:
gruppi familiari
gruppi istituzionali (scuola, comunità ecc.)
contesti di cura: servizi socio-sanitari, comunità, tribunale, con particolare attenzione al lavoro di rete tra gli stessi.
•     esperienza diretta, in assetto dinamico con differenti metodologie di conduzione: Gruppoanalisi e Psicodramma Analitico
•    acquisizione di conoscenze in merito ai  vari contesti di intervento in cui il professionista si trova a operare ( pubblico, privato, privato sociale)

The laboratories have the basic objective of providing students with experiences and practical exercises on group dynamics and the use of the group as an instrument of multi-professional working and multicontextual in the area of child development.

There is proposed:

•    simulations for specific professional contexts of child development;
•    observation and management of dynamics that are activated in the contexts of child's reference group:
•    family groups institutional groups (school, community etc.)
•    care contexts: social and health services, communities, Court, with particular emphasis on networking between them.
•    direct experience in vehicle dynamics of different types of groups and different methodologies run: Group Analysis and Analytical Psychodrama
•    to acquire knowledge about the various contexts of intervention where the trader is forced to operate ( public , private , private social)

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine delle esperienze di laboratorio, gli studenti avranno appreso:
-    La capacità di individuare strumenti, strategie e tecniche necessarie ad un intervento clinico di natura gruppale, rivolto all'età evolutiva;
-    La capacità di individuare talune dinamiche che possono caratterizzare gli interventi clinici d’equipe in età evolutiva;
-    La capacità di individuare specifiche dinamiche dei processi intragruppali ed intergruppali;
-    La capacità di individuare le diverse aree di spendibilità professionale delle competenze psicologiche e la poliedricità dei contesti in cui esse possono essere applicate;
-    La capacità di comprendere il ruolo fondamentale dell’osservazione come primo strumento di intervento psicologico per la lettura critica dei fenomeni.

At the end of the workshop, students will have learned:
•    The ability to locate tools, strategies and techniques necessary for a clinical intervention group in nature, aimed at children and adolescents;
•    The ability to locate certain dynamics that can characterize the clinical intervention of developmental team;
•    The ability to identify specific dynamic intragruppali and intergruppali;
•    The ability to identify the different areas of professional psychological skills egregious and the diversity of the contexts in which they can be applied;
•    The ability to understand the fundamental role of observation as the first psychological intervention tool for critical reading of the phenomena.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

I laboratori avranno luogo in modalità esperienziale con assetto gruppale.
Lo strumento privilegiato dell’intervento sarà il lavoro di gruppo, in assetto dinamico, in quanto occasione per gli studenti di attraversare differenti assetti e differenti metodologie di conduzione facendone esperienza diretta.

Attraverso l'utilizzo di protocolli di intervento sui minori verranno proposte esperienze pratiche e simulazioni che consentiranno di approfondire la conoscenza dei contesti socio-sanitari multiprofessionali, con professionisti dell'ambito sia  pubblico che privato, nei quali avviene la presa in carico del minore, della sua famiglia e dell'istituzione scolastica.
Gli studenti saranno invitati ad occupare diverse posizioni all’interno del gruppo di lavoro per permettere loro di fare esperienza dei diversi vertici che caratterizzano tale esperienza e sviluppare una riflessione critica sulla complessità dei contesti multi professionali, nonchè del lavoro di gruppo.
Particolare attenzione verrà posta da parte della conduzione all’analisi delle dinamiche del gruppo di formazione nel qui ed ora sia per l’elaborazione dei temi e delle esperienze che verranno proposte sia per dare rilievo al’isomorfismo che caratterizza il gruppo di discussione e la situazione oggetto di discussione.

The workshops will take place in the experiential group trim mode.

Privileged tool of intervention will be Groupwork, dynamic layout, in that occasion for students to cross different trim and different methods of making direct experience conduction.
Through the use of intervention protocols on children will propose practical experience and simulations that will deepen the knowledge of socio multiprofessional health, with professionals in both the public and private sphere, in which the care of the child, her family and the educational institution
Students will be invited to occupy different positions within the Working Group to allow them to gain experience of different vertices that characterize such experience and develop a critical reflection on the complexity of the contexts, as well as the multi professional team work.
Attention will be given by conducting an analysis of the dynamics of group training in the here and now both for the elaboration of themes and experiences that will be proposed is to give relief to the isomorphism of the Panel discussion and the situation under discussion.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Agli studenti verrà somministrato un questionario di apprendimento prima si partecipare all’esperienza del laboratorio, lo stesso questionario verrà somministrato al termine dell’esperienza per testare se conoscenze e competenze si sono modificate.

Students will be given a questionnaire of learning before they participate in the experience of the workshop , the same questionnaire will be administered at the end of ' experience to test whether knowledge and skills have changed .

Oggetto:

Programma

Il laboratorio prevede una strutturazione che si snoda attraverso tre edizioni parallele o consecutive di 20 ore cadauna, condotte da tre coppie di co-conduttori differenti che seguono la medesima impostazione metodologica e tematica.
Si elencano qui di seguito i titolari delle tre edizioni:
Percorso A: Marta Gianaria, Nicola Perella
Percorso B: Elena Malaspina, Elena Milone
Percorso C: Cristina Campese, Roberta Donninelli

Il percorso formativo prevede 6 incontri a cadenza settimanale della durata di 3 ore e un ultimo incontro della durata di 2 ore, per un totale di 20 ore strutturate come segue.

Dal 1° al 6° incontro: piccolo gruppo  in acquario condotto con modalità gruppoanalitica o psicodrammatica.
Nel corso di ciascun incontro verranno inoltre utilizzate come stimolo differenti situazioni cliniche inerenti l'età evolutiva:
valutazione psicodiagnostica,
lavoro in equipè monoprofessionale,
lavoro in equipé multiprofessionali,
lavoro in contesti scolastici,
lavoro in ambito giuridico.
La composizione del piccolo gruppo (10-12 membri) cambierà ad ogni incontro al fine di consentire a tutti gli studenti di farne esperienza.
Agli studenti che comporranno il gruppo dell’ acquario verrà chiesto di assumere una funzione osservativa.
7° incontro: gruppo in assetto di discussione per sistematizzazione dell’esperienza e raccordo con gli aspetti teorici.
Ciascun incontro si aprirà con la condivisione di un protocollo clinico inerente una situazione di presa in carico che sia da stimolo per gli studenti per avviare la discussione in gruppo.


The laboratory provides a structure that winds through three parallel editions or 20 consecutive hours each , conducted by three pairs of co-hosts different following the same methodological approach and thematic

Session A: : Marta Gianaria, Nicola Perella
Session B: Elena Malaspina, Elena Milone
Session C: Cristina Campese, Roberta Donninelli


The academic program includes six weekly meetings lasting 3 hours and a final meeting lasting two hours, for a total of 20 hours structured as follows:

From 1° to 6° meeting: small group in Aquarium conducted with psychodramatic or gruppoanalitica mode.
During each meeting will also be used as different stimulus situations related to the developmental clinics:
psycho-diagnostic assessment,
team work monoprofessional,
team work multiprofessional,
work in school settings,
work in the legal field.
The composition of the small group (10-12 members) will change at each meeting in order to allow all students to experience.
Students who will make up the Group of Aquarius will be asked to take an observation function.
7°: meeting: planning discussion group for systematization of experience and connection with the theoretical aspects.
Each meeting will open with sharing a clinical Protocol concerning a situation of taking charge that is a stimulus for students to start the discussion group.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Il laboratorio non prevede materiale didattico da mettere a disposizione degli studenti.

Foulkes, "La Psicoterapia gruppoanalitica. Metodo e principi"- Astrolabio Ed, Roma 1977;
Neri C.,  "Gruppo",  Borla ed. Roma, 1998,
Dalal F. “Prendere il gruppo sul serio. Verso una teoria gruppo analitica postfoulkesiana" Raffaello Cortina Editore,2002
De Marè P, Piper P.,Thompson S.  " Koinonia. Dall'odio, attraverso il dialogo, alla cultura nel grande gruppo", Edizioni Universitarie Romane, 1996
Corbella S., “Storie e luoghi del gruppo” R. Cortina ed., Milano, 2003;
Capolupo S.R., Miglietta D., “Pensare nelle istituzioni”, Libreria Universitaria - Milano, 2012;
Ferro A. “La tecnica nella psicoanalisi infantile. Il bambino e l’analista: dalla relazione al campo emotivo", Raffaello Cortina – Milano, 1992;
Miglietta D,. a cura di, “Bambini e adolescenti in gruppo”, Borla, Roma, 2007;
Miglietta D., a cura di,“Gruppi in età evolutiva”, Utet Torino , 2004;
Miglietta D. "I sentimenti in scena", Utet, Torino, 1998;

The Laboratory does not provide teaching material at the disposal of students



Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 11/02/2016 16:38