Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Dinamiche organizzative della smart factory - Lab / Smart factory and Organizational Dynamics - Lab

Oggetto:

Smart factory and Organizational Dynamics - Lab

Oggetto:

Anno accademico 2016/2017

Codice dell'attività didattica
PSI0630
Docente
Lia Tirabeni (Titolare del corso)
Corso di studi
Psicologia del lavoro e del benessere nelle organizzazioni
Anno
1° anno
Tipologia
Laboratorio
Crediti/Valenza
4
SSD dell'attività didattica
M-PSI/06 - psicologia del lavoro e delle organizzazioni
Modalità di erogazione
Mista
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Da definire
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

(1) Far conoscere i principali elementi che caratterizzano la smart factory, nelle sue diverse accezioni, con focus su quegli che implicano (a) maggiore uso delle tecnologie digitali, (b) maggiore coinvolgimento delle persone dentro e fuori l’organizzazione grazie all’uso di queste tecnologie;
(2) Sviluppare capacità di indagine sulle dinamiche organizzative e di business indotte dalla condivisione degli strumenti di lavoro (luoghi, macchine, ecc.) e dalla democratizzazione degli strumenti di produzione e prototipazione;
(3) Far acquisire esperienza diretta sulle dinamiche organizzative, di business e di sviluppo della creatività tipiche dell’emergente paradigma ‘fabbrica intelligente’ attraverso l’uso di casi pratici, incontri con esperti e aziende, indagini nel contesto, ovvero frequentando luoghi condivisi di lavoro quali toolbox, fablab, living lab per la co-progettazione e sperimentazione ecc.;
(4) Sensibilizzare al binomio automazione/creatività, utile sia come chiave di lettura dell’impatto dell’IoT sulla produzione nella fabbrica e nei luoghi del do it yourself, sia come indirizzamento verso la customizzazione di massa e l’innovazione di prodotto.

 (1) Explaining the basic elements characterizing a smart factory model in its different meanings with a focus on those aspects that ask for a greater (a) use of digital technologies, and (b) people’s involvement inside and outside the organization enabled by these technologies;

(2) Developing research capabilities concerning the organizational and business dynamics created through the sharing of different work tools (i.e. places, machines, etc.) and the democratization of production’s tool and prototyping;
(3) Acquiring direct experience with respect to the organizational, motivational and creativity dynamics in the smart factory through practical cases, meetings with experts and research in the context, or rather by attending co-working spaces, such as toolbox, fablab, and living lab for co-creation and experimentation;
(4) Making students aware of the automation-creativity dichotomy that is useful either for the understanding of the IoT impact on the factory and “do it yourself” places, either for addressing issues concerning mass-customization and product’s innovation.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

 Ci si aspetta che gli studenti:

(1) acquisiscano la capacità di riflettere criticamente e autonomamente sui temi trattati e di elaborare percorsi individuali nelle aree rilevanti;
(2) familiarizzino con il concetto di co-progettazione/co-creazione di prodotti e servizi ICT orientati a supportare le attività quotidiane e di lavoro attraverso esercitazioni ad hoc e incontri con esperti/aziende del territorio.

 Students are expected to: 

(1) learn the capability of critically and autonomously reasoning about the lab’ subjects as well as developing individual paths in its related relevant areas;
(2) become familiar with the concept of Information and Communication Technologies’ products/services co-creation oriented in order to support daily and work activities thanks to specific exercises and meetings arranged in collaboration with local manufacturing industries.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

 Lezione frontale, laboratorio, incontri con esperti/aziende, momenti di indagine nel contesto. 

 Fontal lessons, meetings with experts/companies, surveys in the context.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

 Fatto salvo l’obbligo di frequenza dell’attività laboratoriale che non può essere inferiore al 75% delle ore previste, l’accertamento della preparazione dello studente avverrà attraverso una relazione finale di 3-5 pagine. La valutazione complessiva dell’attività laboratoriale si avvarrà di una scheda di verifica stilata secondo i criteri dei descrittori di Dublino (Conoscenza e capacità di comprensione; Conoscenza e capacità di comprensione applicate; Autonomia di giudizio; Abilità comunicative; Capacità di apprendere). L’esito finale sarà “approvato” o “non approvato”.

 In order to pass the laboratory, it’s essential that students actively engage in at least 75% of the in-lab activities. For the final assignment the students will have to submit a 3 to 5 pages report on the topic discussed during the lab. The overall evaluation of the workshop will make using the criteria of the Dublin descriptors (Knowledge and understanding, knowledge and understanding applied; Making judgments; Communication skills; Ability to learn). The final score will be “passed” or “not passed”.

Oggetto:

Attività di supporto

Oggetto:

Programma

 (1) Introduzione al tema della smart factory; particolare attenzione verrà posta alle tecnologie ICT abilitanti e al loro impatto sulle dinamiche organizzative, ovvero alla ricadute su processo produttivo e ciclo di vita del prodotto/servizio. La smart factory sarà rapportata anche a fenomeni come quello del crowdsourcing e dei makers per portare a riflessioni sul binomio (o dicotomia) “automazione” - “creatività” a partire dal potenziale offerto dall’Internet delle cose e verso il concetto di customizzazione di massa. 

(2) Analisi delle emergenti modalità organizzative per la condivisione di risorse e dei nuovi luoghi del co-design di prodotto. Utilizzo di casi pratici, incontri con esperti/aziende, indagini ed esercitazioni nel contesto per acquisire esperienza diretta sulle dinamiche organizzative, motivazionali, di sviluppo della creatività.

 (1) Introduction to the smart factory concept; particular attention will be on the enabling ICT technologies and their impact on the organizational dynamics or rather on their consequences for the whole manufacturing process and the product/service life cycle. The Smart Factory will be compared to phenomena and trends like crowdsourcing and the makers in order to stimulate a deep consideration on the automation-creativity dichotomy starting from the IoT potentiality and mass customization concept.

(2) Analysis of the emerging organizational models for the sharing of resources and new places for the product’s co-design. Use of practical cases, meeting with experts/companies, surveys and exercises in the context in order to acquire direct experience concerning the organizational, motivational and creativity dynamics.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

 Su appuntamento, da concordarsi via mail con il docente.

 On appointement, to be arranged by e-mail.



Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 02/09/2016 12:33