Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Informatica investigativa

Oggetto:

Investigative Information Technology

Oggetto:

Anno accademico 2013/2014

Codice dell'attività didattica
PSI0348
Docente
Nello Balossino (Titolare del corso)
Corso di studi
Psicologia criminologica e forense
Anno
1° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Fondamentale
Crediti/Valenza
4
SSD dell'attività didattica
INF/01 - informatica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto
Modalità d'esame
Test a risposta multipla
Prerequisiti
Conoscenze di base di informatica
Basic knowledge of computer
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente sarà in grado di conoscere quali sono gli strumenti che l’informatica mette a disposizione per condurre investigazioni in un’ ampia accezione del termine.vale a dire quali sono le metodologie, i dispositivi hardware e quelli software che possono fornire aiuto nell’analisi dei dati multimediali legati ad un reato, al fine di poter trarre conclusioni sulla sua dinamica e attribuire eventuale identità agli autori. Lo studente deve anche aver compreso che occorre avere una visione ampia, multidisciplinare e con basi scientifiche documentate al fine di poter trarre corrette conclusioni su fatti e fenomeni analizzati. Deve altresì avere inteso quali sono i limiti imposti dalla tecnologia utilizzata e dai sensi del fruitore ultimo dei risultati cioè lo stesso investigatore. Al termine del corso lo studente disporrà di un bagaglio di base delle metodologie fisico matematiche ed informatiche necessarie per condurre investigazioni scientifiche.
At the end of the course the students will be able to know what are the tools that the computer makes available in order to conduct investigations in a broad sense of the term.in other words what are the methodologies, hardware devices and software that can provide them help in the analysis of multimedia data related to a crime. The main student’s goal is to draw conclusions about crime dynamic and assign any identity to the probable authors. The students must also have realized that they need to have a broad, multidisciplinary, science-based documented in order to be able to draw correct conclusions on facts and phenomena analyzed. They must also have understood what are some limits imposed by the technology used and the capability of the final user of the results e.g. the same investigator. At the end of the course the students will have a wealth of physical and mathematical basis of methodologies that enable people to conduct scientific investigations.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente deve dimostrare sulla base della conoscenza acquisita la sua capacità a sapersi orientare nella scelta dei metodi appresi e nel fornire indicazioni sul modo di affrontare e procedere in un’indagine.gli sarà inoltre richiesto di evidenziare la capacità d’interpretazione dei dati e la sua sicurezza nella formulazione di un giudizio sulle analisi condotte.
the student  must prove on the basis of knowledge gained their ability to know how to steer the choice of methods learned and provide guidance on how to deal and proceed in an investigation.they will also be required to show the ability of interpreting data and its security in the formulation of an opinion on the made analyzes.

Oggetto:

Programma

a) Introduzione b) Il sopralluogo del teatro del crimine c) Le tecniche di ripresa della scena d) Tutela dei dati forensi e) Le luci forensi f) Analisi delle immagini g) La psicofisiologia della visione h) Sistemi di identificazione biometrica i) Analisi delle macchie di sangue j) Analisi di segnali sonori k) La realtà virtuale.
a) Introduction b) The inspection of crime theater c) Techniques for getting images and movies d) Forgery detection and prevention e) Forensic lights f) Images processing g) Psychophysiology of human vision h) Blood Pattern analysis i) Sound signals analysis j) Virtual reality.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

[1] Farkas L. G., Anthropometry of the head and face, Second Edition, Raven Press, 2000. [2] Balossino N., Siracusa S., L’identificazione basata sul volto: metodi fisionomici e metrici, Security Forum 2004, Edizioni ItasForum, Bergamo, 2004. [3] Balossino N., Lucenteforte M.,Siracusa S., Analisi morfometrica dell'orecchio come metodo di attribuzione di identità, Security Forum 2009, Edizioni ItasForum, Bergamo, 2009. [4] Mezzogiorno V.,Morfotipologia umana, Piccin Editore Padova, Padova, 1981 [5] Messeri P., Leoni D., Antropologia del vivente, Edizioni V. Morelli, Firenze, 1990 [6] Bouchrika and M. S. Nixon, Model-based feature extraction for gait analysis and recognition, in Computer Vision/Computer Graphics Collaboration Techniques, vol. 4418 of Lecture Notes inComputer Science, Springer, Berlin, 2007, pp. 150–160. [7] D. Cunado, M. S. Nixon, and J. N. Carter, Automatic extraction and description of human gait models for recognition purpose Comput Vis Image Underst, 90 (2003), pp. 1–41. [8] P. K. Larsen, E. B. Simonsen, and N. Lynnerup, Gait analysis in forensic medicine J Forensic Sci, 53 (2008), pp. 1149–1153. [9] Appunti dalle lezioni.
[1] Farkas L. G., Anthropometry of the head and face, Second Edition, Raven Press, 2000. [2] Balossino N., Siracusa S., L’identificazione basata sul volto: metodi fisionomici e metrici, Security Forum 2004, Edizioni ItasForum, Bergamo, 2004. [3] Balossino N., Lucenteforte M.,Siracusa S., Analisi morfometrica dell'orecchio come metodo di attribuzione di identità, Security Forum 2009, Edizioni ItasForum, Bergamo, 2009. [4] Mezzogiorno V.,Morfotipologia umana, Piccin Editore Padova, Padova, 1981 [5] Messeri P., Leoni D., Antropologia del vivente, Edizioni V. Morelli, Firenze, 1990 [6] Bouchrika and M. S. Nixon, Model-based feature extraction for gait analysis and recognition, in Computer Vision/Computer Graphics Collaboration Techniques, vol. 4418 of Lecture Notes inComputer Science, Springer, Berlin, 2007, pp. 150–160. [7] D. Cunado, M. S. Nixon, and J. N. Carter, Automatic extraction and description of human gait models for recognition purpose Comput Vis Image Underst, 90 (2003), pp. 1–41. [8] P. K. Larsen, E. B. Simonsen, and N. Lynnerup, Gait analysis in forensic medicine J Forensic Sci, 53 (2008), pp. 1149–1153. [9] Lecture notes



Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 24/04/2014 15:59