Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Clinica dell'attaccamento/Clinical perspectives on attachment

Oggetto:

Clinical perspectives on attachment

Oggetto:

Anno accademico 2015/2016

Codice dell'attività didattica
PSI0471
Docente
Cesare Albasi (Titolare del corso)
Corso di studi
Psicologia clinica: salute e interventi nella comunità
Anno
2° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Fondamentale
Crediti/Valenza
8
SSD dell'attività didattica
M-PSI/08 - psicologia clinica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Da definire
Prerequisiti

I prerequisiti dell’insegnamento sono riconducibili alle conoscenze teoriche e metodologiche di base conseguenti alla formazione ricevuta nel percorso triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche. Le basi culturali della psicologia costituiranno il punto d’innesto dell’insegnamento magistrale di Clinica dell’attaccamento.

The prerequisites of the teaching are related to the theoretical and methodological core of knowledge consequent to the education received in the three-year course in Psychological Sciences and Techniques. The cultural background of psychology will constitute the starting point of the magistral teaching in Clinical perspectives on attachment.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

a)     cosa lo studente deve conoscere al termine del corso (knowledge and understanding):

 

Al termine del corso lo studente deve aver compreso la specificità:

- delle relazioni di attaccamento,

- di cosa è traumatico nel contesto relazionale evolutivo,

- di cosa sono i processi dissociativi e dei relativii loro legami con il livello di organizzazione borderline e nevrotico,

- degli aspetti di trattamento clinico psicologico connessi.

 

b)     cosa lo studente sarà in grado di utilizzare al termine del corso:

 

Al termine del corso lo studente sarà in grado di utilizzare meglio le sue capacità di costruire nessi tra modelli teorici e i problemi della pratica clinica discussi a lezione.

 

c)      cosa lo studente deve essere in grado di dimostrare:

 

Lo studente deve essere in grado di dimostrare una conoscenza e una comprensione degli argomenti trattati, anche attraverso commenti a situazioni cliniche esemplificative.

 

 


a)     cosa lo studente deve conoscere al termine del corso (knowledge and understanding);

 

The course aim to improve student’s capacities for:

-           understanding attachment relationships,

-          distinguish what it is traumatic in a developmental relational context,

-          recognize dissociative processes, and their link to borderline and neurotic organization levels and

-          understanding clinical psychological treatment. 

 

 

b)     cosa lo studente sarà in grado di utilizzare al termine del corso;

 

At the end of the course, students will be ready to better use their own abilities to build connections between theoretical models and clinical issues, applied to practical contexts discussed during the lessons.

 

c)      cosa lo studente deve essere in grado di dimostrare;

 

Students must be ready to demonstrate, at the end of the course, a good knowledge and a critical understanding of course’s arguments, also with clinical relevant examples. 

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine del corso ci si attende che lo studente abbia appreso: la specificità delle esperienze traumatiche nel contesto evolutivo delle relazioni di attaccamento, cosa sono i processi dissociativi, i loro legami con i livelli di organizzazione borderline e nevrotico, gli aspetti del trattamento psicologico clinico più adeguati, e sia in grado di utilizzare meglio le sue capacità di costruire nessi tra modelli teorici e i problemi della pratica clinica discussi.


We expect improvements of: the capacities for understanding what it is traumatic in a developmental relational context, the dissociative processes, and their link to borderline and neurotic organization levels and to clinical psychological treatment, the abilities to build connections between theoretical models and clinical issues, applied to practical contexts discussed.


Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni frontali supportate dall’ utilizzo di materiale audio-video e discussioni di gruppo relative allo studio di modelli teorici e al confronto con problemi della pratica clinica, Particolare enfasi sarà attribuita alla costruzione di nessi tra modelli e problemi e all’ utilizzo dei modelli a partire dai problemi.


Frontal lesson supported with audio-videotape and group discussions regarding theoretical models confrontation and study, with refer to clinical practice. A particular emphasis will be devoted to the link building between models and clinical issues, and to the use of theory starting from clinical issues and vignettes.


Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale, volto a verificare:

-  le conoscenze e la comprensione relativa ai temi trattati durante il corso e dai libri di testo,

-  le capacità del candidato di saper riferire con precisione i concetti e le nozioni, sia in modo analitico e dettagliato sia in modo sintetico, nonché

-  la capacità di creare nessi laddove possibile e opportuno.


Oral exam has the aim to test student’s understanding and knowledge on course arguments and text books. Will be valued student's abilities to:

- exactly use concepts and notions, in an analytic way, but also in a synthetic way,

- the ability to build links with other possible and relevant items. 


Oggetto:

Programma

Il corso presenterà le implicazioni cliniche di una prospettiva psicoanalitica relazionale su attaccamento, trauma, dissociazione.

Sarà presentata una breve introduzione alla prospettiva relazionale in psicoanalisi, prevalentemente attraverso alcuni temi e argomenti principali.

Per quanto riguarda la dimensione della psicopatologia, verranno introdotti i seguenti argomenti: l’attaccamento; il trauma (e cosa intendiamo per “traumatico”); i processi dissociativi; la molteplicità e l’integrazione del sé; le organizzazioni della personalità secondo il PDM: sana, nevrotica, range borderline; l’organizzazione borderline e suoi legami con il la disorganizzazione dell’attaccamento, il trauma e i processi dissociativi. Per quanto riguarda, invece, il processo terapeutico secondo la prospettiva relazionale in psicoanalisi, esso sarà illustrato, in particolare, attraverso i seguenti concetti: la relazione di attaccamento tra terapeuta e paziente, la negoziazione, l’enactment, il pensiero dialettico.

Questi e altri importanti concetti saranno affrontati dal punto di vista teorico, ma soprattutto con l’obiettivo di favorire una loro comprensione applicativa nella lettura dei fenomeni clinici. Il materiale che verrà utilizzato sarà tratto dallo sceneggiato In Treatment e in particolare dal caso di Sophie.

Molta attenzione sarà portata all’analisi della dimensione dei processi: analisi delle micro-sequenze interattive tra clinico e paziente, e dei differenti livelli della relazione (negoziazione della regolazione degli stati affettivi, autonoma e mutuale; negoziazione degli spazi di sicurezza interpersonali; negoziazione dei significati soggettivi e intersoggettivi), degli aspetti associativi e delle fantasie; del dialogo e degli aspetti gestuali; del processo di cambiamento. L’analisi della dimensione dei contenuti psicopatologici riguarderà alcune aree tematiche (rapporto della relazione d'attaccamento con i genitori, con le altre figure di attaccamento, con la sessualità, con il corpo, con il cibo, con la crisi legata all’età adolescenziale).


Introduction of relational perspective in psychoanalysis; trauma and traumatic; dissociative processes; PDM’s personality organizations: health, neurotic, borderline's range; borderline organization level and it’s link with trauma and dissociative process.

Relational Psychoanalysis and clinical process; patient-clinician as an attachment relationship.

In Treatment (TV-series) and Sophie’s case; use of audio-video tape for the analysis and discussion of clinical vignettes and for underline diagnosis and treatment skills.

Analysis of process dimensions: analysis of interactive micro-sequences between patient and therapist, and different levels of relationship: affective states regulation and negotiation, mutuality and autonomy, negotiation of interpersonal secure spaces, negotiation of subjective and intersubjective meanings; dialogue and not-verbal expressions, change process.

Analysis of contents dimension: analysis of differ thematic areas crossed during the treatment, parents relationship, other attachment figures, body, food and sexuality, adolescent’s crisis, relation with own pathological dimensions and resources, with own history.   


Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

L'insegnamento non prevede materiale didattico da mettere a disposizione degli studenti

  • Albasi C. (2009), Psicopatologia e ragionamento clinico. Raffaello Cortina, Milano; capp: 1, 2, 4, 6, 7, 8, 9, Appendice.
  • Albasi C. (2012), Adolescenza e trauma. Il caso 'Sophie' di In Treatment. Franco Angeli, Milano.
  • Albasi C. (2006), Attaccamenti traumatici. I Modelli Operativi Interni Dissociati. Utet, Torino.
  • Un libro a scelta tra i seguenti:

Aron L. (1996), Menti che si incontrano, Raffaello Cortina, Milano, 2004.

Bleiberg E. (2001), Il trattamento dei disturbi di personalità nei bambini e negli adolescenti. Un approccio relazionale. Giovanni Fioriti editore, Roma, 2005.

Bromberg P. (2006), Destare il sognatore. Percorsi clinici. Raffaello Cortina, Milano, 2009.

Bromberg P. (2011), L'ombra dello tsunami. La crescita della mente relazionale. Raffaello Cortina, Milano, 2012.

Buechler S. (2004), Valori clinici. Le emozioni nel trattamento psicoterapeutico. Raffaello Cortina, Milano, 2012.

Ehrenberg D.B. (1992), Il limite dell’intimità. Potenziare l’interazione psicoanalitica, Centro Scientifico Editore, Torino,

2009.

Hoffman I.Z. (1998), Rituale e spontaneità in psicoanalisi. Astrolabio, Roma, 2000.

Jones E.E. (2000), L’azione terapeutica. Una guida alla terapia psicoanalitica. Raffaello Cortina, Milano, 2008.

Lingiardi V., Amadei G., Caviglia G., De Bei F. (a cura di) (2011), La svolta relazionale. Itinerari italiani. Raffaello Cortina, Milano.

Mitchell S.A. (1988), Gli orientamenti relazionali in psicoanalisi. Per un modello integrato. Bollati Boringhieri, Torino, 1993.

Mitchell S.A. (1993), Speranza e timore in psicoanalisi. Bollati Boringhieri, Torino, 1995.

Mitchell S.A. (1997), Influenza e autonomia in psicoanalisi. Bollati Boringhieri, Torino, 1999.

Mitchell S.A. (2000), Il modello relazionale. Dall’attaccamento all’intersoggettività. Raffaello Cortina, Milano, 2002.

Safran J.D., Muran J.C. (2000), Teoria e pratica dell’allleanza terapeutica, Laterza, Roma-Bari, 2003.

Wallin D. J. (2007), Psicoterapia e teoria dell'attaccamento. Il Mulino, Bologna, 2009.


The course does not provide teaching material at the disposal of  students.

Aron L. (1996), A Meeting of Minds. Hillsdale, NJ: The Analytic Press.

Mitchell S.A. (1988), Relational Concepts in Psychoanalysis: An Integration. Cambridge, MA: Harvard University Press.

Mitchell S.A. (2000), Relationality: From Attachment to Intersubjectivity. Hillsdale, NJ: The Analytic Press.




Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Mercoledì13:00 - 16:00Aula 10 Corso San Maurizio 31/a
Venerdì14:00 - 17:00Aula 10 Corso San Maurizio 31/a
Lezioni: dal 14/10/2015 al 04/12/2015

Nota: 48 ore

Oggetto:

Note

GIORNO, ORARIO, E MODALITA’ DI RICEVIMENTO DEGLI STUDENTI

Martedì 11-13, o su appuntamento da richiedere tramite E-mail

Luogo: Dipartimento di Psicologia, via Po, 14 – 1° piano         

tel. 011.670.3075

E-mail: cesare.albasi@unito.it

STUDENTS' MEETING

By appointment: E-mail cesare.albasi@unito.it

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 10/08/2015 11:47