Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Diritto dei lavori e delle occupazioni

Oggetto:

Anno accademico 2012/2013

Codice dell'attività didattica
SCP0010
Docente
Prof. Paolo Fergola (Titolare del corso)
Corso di studi
Laurea magistrale in Psicologia del lavoro e del benessere nelle organizzazioni
Anno
2° anno
Tipologia
Opzionale
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
IUS/07
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Programma

PROGRAMMA DEL CORSO - Obiettivi formativi
Conoscenza della disciplina giuridica delle diverse forme del fare per altri: dalle attività di volontariato e dalle altre occupazioni non remunerate ai lavori necessari per vivere, dal lavoro autonomo e parasubordinato alle molteplici articolazioni del lavoro dipendente.
Apprendimento delle regole e della tutela relative alle occupazioni che hanno affiancato e, in molti casi, sostituito il lavoro a tempo indeterminato ed a tempo pieno: tirocini ed altri rapporti formativi, lavoro autonomo, collaborazioni coordinate e continuative e lavoro a progetto, contratti a tempo determinato, lavoro a tempo parziale, lavoro tramite agenzia, lavoro in cooperativa, lavoro negli appalti, il lavoro degli extracomunitari e degli irregolari.
Contenuti
Lo studente dovrà possedere una buona conoscenza della disciplina del rapporto di lavoro subordinato e delle recenti innovazioni legislative; dovrà essere in grado di utilizzare consapevolmente gli strumenti acquisiti all'interno della propria futura attività professionale. Il possesso di tali competenze sarà oggetto di verifica secondo quanto indicato alla voce Modalità d'esame.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

BIBLIOGRAFIA DI BASE - G. Santoro-Passarelli, Diritto dei lavori, (parte prima, capitoli 1-12), Giappichelli, Torino 2008.
M Magnani, Diritto dei contratti di lavoro, (capitoli 1-11), Giuffré, Milano, 2009. Eventualmente, ulteriore materiale bibliografico sarà reso noto nel corso delle lezioni


Oggetto:

Note

MODALITA' D'ESAME - Orale NOTE - Non ci sono differenze di programma tra frequentanti e non frequentanti.
Per una migliore comprensione della materia è consigliabile il possesso delle nozioni di base delle Istituzioni di diritto privato relative alla materia dei contratti.
ESONERI: la frequenza per il 60% delle due ore di lezione (frequenza equamente ripartita fra I e II parte del corso) è condizione per sostenere un esonero sulla parte del programma relativa al primo dei due manuali; in tal caso, l'esame finale ha ad oggetto il secondo manuale. L'esonero può essere sostenuto a partire dalle date concordate a fine corso e durante i normali appelli d'esame; esonero ed esame, se sostenuti separatamente, vanno comunque sostenuti entro un anno ed una sessione dalla sessione d'esami successiva alla fine del corso. Lo studio della materia richiede lo studio delle norme che la regolano. Devono essere posseduti un codice civile ed una raccolta di leggi in materia di lavoro: es. Ciafardini, Giudice, Izzo, Codice del lavoro, Simone, ultima edizione.
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 14/05/2013 14:25